Il WTE-World Tourism Expo si trasferisce a Padova

La quinta edizione del WTE-World Tourism Expo, Salone mondiale dei siti e delle città Patrimonio Unesco, arriva a Padova dal 19 al 21 settembre 2014.
«Dopo la fase di rodaggio, si apre una nuova pagina del WTE», spiega Marco Citerbo, responsabile di CML Consulting, che ha ideato l’evento ospitato per quattro anni ad Assisi. L’obiettivo, chiarisce l’organizzatore, è «valorizzare l’immenso patrimonio attraverso giornalisti e tour operator che parteciperanno all’evento». L’evento sarà preceduto da un eductour di due giorni in Umbria, prima di spostarsi in gruppo nella città veneta.
L’Unesco ha finora riconosciuto 981 siti (di cui 759 beni culturali e 29 immateriali), in 160 Paesi del mondo. L’Italia è la nazione che detiene il più alto numero di siti inclusi nella lista (46). «Un sondaggio Doxa – prosegue Citerbo – rileva l’incremento delle presenze nei siti Unesco e la tendenza, tra i viaggiatori, a  praticare forme di turismo sostenibile e responsabile. Alcuni tour operator dedicano intere pagine di cataloghi e siti web a questi siti».

Il WTE sarà ospitato dal Palazzo della Ragione di Padova, mentre le Giornate della Dieta Mediterranea si terranno a Padova Fiere, in concomitanza con Expobici, ribadendo ancora una volta il connubio tra alimentazione, qualità della vita, sport e movimento. «Sono tutti elementi cardini della dieta mediterranea, che è uno stile di vita e non un elenco di prodotti da banco», ricorda Citerbo.

Claudio Ricci, Presidente dell’Associazione Beni Italiani Patrimonio Mondiale Unesco, spiega che «lo spostamento del WTE a Padova è solo l’inizio di un percorso che potrebbe toccare molte località italiane, puntando a dare visibilità da nord a sud al mercato delle eccellenze». Il WTE, secondo Ricci, «è una vetrina concreta per presentare in maniera adeguata le bellezze dei Siti Unesco, creando circuiti turistici integrati».
L’obiettivo è «fare sistema», coinvolgendo un numero sempre maggiore di tour operator internazionali «che facciano avvicinare, in modo responsabile, i turisti a queste location». Il World Tourism Expo è anche un’occasione per stimolare operatori e amministratori locali ad assumersi tutte le responsabilità: «La promozione del turismo di eccellenza si realizza con il rispetto delle regole urbanistiche e architettoniche, ma anche con la piena consapevolezza del visitatore». (tratto da lagenziadiviaggi.it)

http://www.worldheritagetourismexpo.com/

Foto

Foto

Video

Video

Beni Italiani

ITALIA