AGRIGENTO – La Valle dei Templi

A testimonianza dell’antica cultura classica, la Valle dei Templi riunisce i Templi, la Necropoli e i Santuari extra-moenia.

Il tempio di Giunone, eretto nel V secolo nella parte più alta dell’antica città greca, è dedicato alla dea Giunone, protettrice del matrimonio, ed è il luogo in cui i Greci celebravano le nozze.

Il tempio della Concordia si trova lungo la via Sacra, anch’esso eretto verso il V secolo, oggi è quello meglio conservato.

Il tempio di Eracle, il più antico, fu distrutto da un terremoto e rimangono oggi solo otto colonne.

Il tempio di Zeus venne edificato per ringraziare il dio Zeus. Sono visibili i telamoni, gigantesche statue con sembianze umane.

Il tempio di Castore e Polluce, i leggendari gemelli nati dall’unione della regina di Sparta con Giove, è diventato il simbolo della città di Agrigento.

Il tempio di Vulcano risale al V secolo e nelle fondamenta furono rinvenuti i resti di un tempietto arcaico.

Il tempio di Esculapio fu costruito ben fuori delle antiche mura della città e fu luogo di pellegrinaggio.

La tomba di Terone, in prossimità della Porta Aurea, è un imponente monumento di pietra tufacea a forma piramidale, eretto per ricordare i caduti nella seconda guerra punica.