Palermo nel patrimonio Unesco: il percorso arabo normanno nella World Heritage List

PALERMO

Il percorso arabo normanno di Palermo, Cefalù e Monreale diventa patrimonio dell’Umanità: lo ha stabilito il Comitato del Patrimonio Mondiale Unesco riunita a Bonn. Ecco i monumenti inseriti nel percorso che ha ricevuto il prestigioso riconoscimento: Palazzo Reale, Cappella Palatina, San Giovanni degli Eremiti, chiesa della Martorana, San Cataldo, la Zisa, Ponte dell’Ammiraglio, la cattedrale di Palermo, la cattedrale di Cefalù e il duomo di Monreale.

A Bonn è volato il sindaco Leoluca Orlando insieme con il presidente del Consiglio comunale Salvatore Orlando. “Una giornata storica”. Soddisfatto Aurelio Angelini, presidente della Fondazione Unesco Sicilia, che ha seguito passo passo la candidatura del percorso arabo normanno: “Una gratificazione che arriva dopo anni di lavoro condiviso con studiosi e rappresentanti delle istituzioni. Abbiamo lavorato in piena sintonia con il presidente della commissione Unesco Gianni Puglisi. Adesso per Palermo inizia la sfida: misurarsi con le opportunità che questo riconoscimento ci offre”.
Felice anche l’ex deputato Pd Tonino Russo che nel 2009 depositò la prima proposta di candidatura alla commissione Cultura della Camera: “Sono felice ed orgoglioso di essere stato al servizio di un grande lavoro corale che dovrebbe essere da modello per questa nostra martoriata terra. Un ringraziamento a chi ha creduto nel progetto e si è speso con grande passione”. (www.palermo.repubblica.it)

Foto

Foto

Video

Video

Beni Italiani

ITALIA