Roma caput mundi ospita la città degli Dei

Roma caput mundi

Al Palazzo delle Esposizioni fino al 27 febbraio 2011.

Il nome di Teotihuacan, che significa “Luogo Dove gli Uomini Diventano Dei”, le fu dato dagli Aztechi, nel XIV secolo, quando osservarono ciò che rimaneva del suo antico splendore dopo mille anni di abbandono. La magnificenza delle stesse rovine fece loro immaginare che proprio lì gli Dei si fossero riuniti per creare il Quinto Sole, cioè l’astro che illumina il mondo attuale.

All’apice del suo splendore, nel corso del cosiddetto periodo Classico (tra il 100 a.C. e il 650 d.C.), Teotihuacan era la più grande e potente città del continente americano. Le sue rovine, sono state dichiarate dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità fin dal 1987.

Questa determinante e per certi versi enigmatica civiltà dell’antico Messico viene raccontata per la prima volta in Italia attraverso la mostra, “Teotihuacan. La città degli Dei”, organizzata dall’Instituto Nacional de Antropología e Historia (INAH). Il Giaguaro di Xalla, straordinaria scultura policroma rinvenuta dalla recente campagna di scavo, accoglie i visitatori nella Rotonda del Palazzo delle Esposizioni di Roma preannunciando l’eccezionalità e la ricchezza dell’evento.

Sono Stati raccolti ben 450 oggetti di straordinario valore. Si tratta dei tesori provenienti dal Museo Nazionale di Antropologia della Città del Messico e dai due Musei di Teotihuacanche. Inoltre per la prima volta si possono ammirare i reperti rinvenuti dai recenti scavi nelle sepolture sacrificali del Tempio del Serpente Piumato e nella Piramide della Luna, gli oggetti provenienti dal Museo Anahuacalli, nato dalla collezione privata del celebre artista messicano Diego Rivera, e 15 grandi frammenti di pitture murali, questi esposti probabilmente per ultima volta al di fuori del territorio messicano.

Una grande opportunità di cultura, quella offerta alla città di Roma e agli italiani: un passo in più nel percorso di consapevolezza di essere cittadini del mondo.

Foto

Foto

Video

Video

Beni Italiani

ITALIA